La top 10 dei divani più belli, e di design

 In Design, Top 10

Diciamolo, ogni uomo ha bisogno del suo divano, ed ogni divano del suo spazio. Ed oltre ad essere bello, il sofà  deve essere comodo e giusto, nelle misure rispetto alla stanza, ma anche agli altri arredi.

 

Mi piace pensarlo come un grosso compagnoImmaginarlo al centro della stanza, sovraffollato di amici nei momenti più conviviali, desolato e nascosto da libri nei momenti più solitari. E’ lui a sostenerti, e per questo motivo merita di essere scelto con attenzione, in funzione del budget e del gusto.

 

Ma quali sono i più belli ed allo stesso tempo accoglienti? Ho pensato molto prima di rispondere, ed ecco la mia top 10! E’ una lista delle migliori aziende sul mercato, ma non spaventarti, perchè ogni modello ha il suo simile in versione low cost.

 

10 Hero, di Bonaldo

 

 

Un classico! La forma non stanca mai, e con il suo fascino e la sua classe stupisce sempre. Merito anche del velluto , che lo rende prezioso e allo stesso tempo attuale. Ha dei piccoli piedini, che lo fanno sembrare a terra, e semplificano il passaggio di oggetti per la pulizia.

 

 

9 Doze, di Flou

 

Per chi “al primo posto il comfort” la scelta è immediata. Appena ti siederai su questo morbido tessuto, lo schienale ti farà dimenticare ogni pensiero, parola di chi l’ha provato!

E’ certamente il preferito dagli amanti dei divani in stile materasso, e di chi, come me, adora mixare il classico al contemporaneo. Ma attenzione a posizionarlo in ambienti piccoli, poichè anche nelle dimensioni più ridotte, riempirà più dello spazio che occupa!

 

Le impunture sono definite in maniera eccellente, e le cuciture sono davvero inpercettibili.

 

8 Otto, di Cassina

 

 

Altissimo design, contemporaneo, di stampo anni ’50.

La sua particolarità, al di là della bellezza, è  l’intercambiabilità, ossia la possibilità di spostare cuscini e braccioli.

Appare leggerissimo nella sua forma: grazie ai piedini sembra volteggiare in aria, mentre la sua linea lo rende semplice ed allo stesso tempo ricercato.

 

 

7 Giò, di Natuzzi

 

 

Più comodo, per merito dello schienale più alto dell’Otto, snello ma in una forma diversa, più sostenuta anche nella seduta. Sospeso da terra semplifica la pulizia dei pavimenti senza riempire lo spazio come quelli a sfioro terreno.

La seduta, più bassa, poggia su una struttura in legno chiaro o scuro, diversa dalle solite metalliche. Ha un design contemporaneo ed una punta di retrò.

 

 

 

6 Air, di Lago

 

 

La sospensione per eccellenza! Respira però, le gambe, in vetro, sostengono bene ogni peso, dando l’idea di non esistere. Si addice molto ad interni moderni, che risentono di uno spirito minimale, ma anche ad ambienti classici contemporanei, magari accompagnati da un bel pezzo d’arte.

Chi ama Lago lo sa: i colori sono molti e tenui, e possono cambiare per la seduta, lo schienale o i cuscini.

 

 

5 Avio, di Knoll

 

 

Appartiene alla categoria che mi piace definire ‘multifunzione‘, perché contiene tutte le caratteristiche che un divano deve avere (comfort, estetica, adattabilità, preziosità) con una linea che a mio parere è unica, né tonda, né spigolosa.

E’ realizzato come una struttura portante: una capriata dotata di “dita” per sostenere sedili, schienali, tavoli. Questa struttura si trasforma in un sistema flessibile che può dar vita a panchine, biposto, a tre posti, chaise longue e tavoli.

 

 

 

 

4 Tuxedo, Kelly Wearstler

 

 

Chi mi segue sa già che ho un debole per Kelly Wearstler. Unica nella creazione di spazi in cui realtà e fantasia si uniscono, i suoi arredi e le sue scene hanno un potere altamente persuasivo, senza mancare di eleganza od estro, come questo divano. E’ lei stessa a disegnare i tessuti di molti dei suoi arredi .

 

 

3 John John, di Frau

 

 

Entriamo nella zona calda, in quelli che sono davvero, per me, i migliori divani in fatto di design, ed estetica.

Non ha bisogno di tante parole. Diverso dalle linee dal famoso fratello Chester, è impeccabile e prezioso, ricordando il peso di una piuma.

Le sue linee slanciate sono accentuate dai leggeri piedi, che mi ricordano i tacchi sottilissimi di Le Silla, mentre la seduta rimane ampia, senza interruzioni per la schiena, e accogliente.

 

 

 

2 George, di B&B Citterio

 

 

Impunturato, avvolgente e raffinato.

Ecco le ragioni della mia scelta, al secondo posizionamento in classifica. Senza essere troppo sospeso rimane classico, seppur le linee vogliano dimostrare il contrario.

 

 

 

1 Sofà, Edra

 

 

Ero molto indecisa tra due pezzi di questo marchio, tralasciando il cipria, mio adorato ma molto particolare.

Cipria, Edra

 

Già il nome lo definisce IL (scritto maiuscolo) divano per eccellenza.  Disegnato da Francesco Binfarè, è classico nelle dimensioni statuarie e nelle linee, ed elegante e maestoso nella fattura, pur mantenendo un comfort elevato.

La seduta non pecca di certo in morbidezza, poichè è garantita dall’imbottitura di piuma e schiume brevettate, chiamate Gellyfoam.

La bellezza di questo marchio sta anche nella personalizzazione, poichè si può scegliere fra molte varianti tra cui la seduta corta oppure lunga, lo schienale basso o alto e per i rivestimenti la pelle oppure i tessuti pesanti o più morbidi.

 

 

 

 

 

 

Recommended Posts

Start typing and press Enter to search

error: Content is protected !!

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetto" permetti il loro utilizzo. Leggi la Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi