Soggiorno, 20 idee per progettare una parete tv

(H&Mnoel)

Dagli schermi retrò ai piatti ultramoderni, i televisori sono stati una caratteristica comune dei salotti italiani per decenni. Con l’avanzare della tecnologia stanno aumentano anche le dimensioni dello schermo, che spesso ha un impatto troppo forte sul soggiorno, disturbando l’arredamento e l’equilibrio della stanza. Fortunatamente sono molte le soluzioni che prevedono oggi l’integrazione totale di questo grande rettangolo nero, basti pensare ai mobili dotati di pannelli scorrevoli, alle pareti tridimensionali che mascherano il grande schermo, o ancora ai videoproiettori con teli oscuranti a scomparsa, o alle lastre verticali in vetro specchiato che si trasformano in televisori integrati.


image

Xenia-tv integrata

La giusta posizione

Altezze. Trovare un modo per adattare il televisore allo schema di design scelto per la vostra casa richiede un’attenzione particolare al progetto, al decoro, alle proporzioni e ai punti di vista. Immaginatevi lo schermo come un grosso quadro nero, non come a un oggetto di pregio. La posizione corretta è importante sia per evitare di affaticare il corpo, sia per godere appieno dei colori e del contrasto luminoso, ideali se l’angolazione è corretta. E’ per questo che il televisore deve essere montato in modo che il centro dello schermo sia all’altezza degli occhi.

Riflessi. Trovato il punto giusto per installare la TV, è bene considerare i riflessi della stanza, poiché non sarete in grado di spostare il televisore dopo averlo fissato alla parete. Assicuratevi che la luce naturale proveniente dalle finestre o quella artificiale delle lampade non causi riflessi indesiderati sullo schermo. La luce del sole non dovrebbe mai colpire direttamente lo schermo, quindi essere alle vostre spalle, ma se non fosse possibile, procuratevi delle tende con un buon grado di oscuranzione che blocchino la luce, oltre a lampade orientabili che potete spostare o spegnere.

Calore. Se lo schermo si installa al di sopra di un caminetto, è bene considerare il surriscaldamento della parete del camino, quando questo è in uso. Se la parete si surriscalda, potrà danneggiare la TV indentemente dal fatto che la questa sia accesa o spenta.

Cavi nascosti. Partite da un progetto, da delle misure, da mobili capaci di accogliere e nascondere i collegamenti elettrici. Basta poco a danneggiare l’equilibrio estetico di una stanza, di un intero progetto. La soluzione migliore è far passare i cavi attraverso il muro collegando i componenti come il decoder o il router al televisore.

Smart tv. Se disponete di un televisore con connessione, assicurati che il punto di installazione abbia una buona ricezione Wi-Fi o possa essere collegato a un cavo Ethernet.

 

Passiamo ora all’estetica. Sono molte le varianti che permettono di connettere

1 Boiserie moderna

Turbosquid

Luxxu

Decorare la parete della TV è un modo semplice per migliorare l’aspetto di qualsiasi stanza. Assicurati solo di non sovraffollarlo, altrimenti perderai la sua bellezza! Inoltre, non dimenticare di goderti il processo di decorazione perché è anche lì che entra in gioco tutto il divertimento. Non trattarlo come un lavoro ingrato, piuttosto come un modo per esprimere la tua creatività!

Un progetto d’interni (L I N K ) è il primo passo per definire una casa su misura, per realizzare spazi a regola d’arte, funzionali e personalizzati.

 

Condividi su pinterest
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Ciao sono Giulia, architetto d'interni con la passione per l'arte contemporanea.

Mi occupo di interni residenziali, e credo molto nel concetto di architettura sartoriale, per abitazioni su misura per ogni persona. La mia passione per l’arte ha fatto nascere arthome, che include l’arte nelle dimore ed è fonte di ispirazione quotidiana.

Newsletter

Rimani sempre aggiornato sulle novità

Questo sito web utilizza cookies tecnici e di terze parti, anche di analisi statistica, al fine di migliorare l’esperienza di navigazione e le funzionalità. I cookie di analisi possono essere trattati per fini non tecnici dalle terze parti. Per avere maggiori informazioni e negare il consenso ai cookies clicca qui