I tappeti nel 2020. Un must have!

Diciamolo, il legno è diventato il materiale preferito dalla maggior parte di noi, e negli ultimi anni ha visto come conseguenza una drastica riduzione dei tappeti.

Fortunatamente (per me, che ne sono un’amante) il 2019, ma soprattutto il 2020, vede il ritorno di questi manti in lana, acrilico e cotone sui pavimenti delle nostre case.  Attenzione però, perché la regola è “meno persiani” e “più personalizzati”!

Steccato, Kelly Wearstler

Sono infatti molti i designer, soprattutto americani, che disegnano i loro pezzi, prima la grandiosa Kelly Wearstler, poi Garth Robert, Cristina Celestino, Faye Toogood, Patricia Urquiola e tanti altri.

Cristina Celestino, Envolèè

After Party, Garth Roberts

Ma non solo, di recente anche Farrow and Balls, azienda leader nelle coloriture d’eccellenza, ha messo in commercio i suoi, con l’intento di abbinarli ad ogni tinta più aggraziata.

Spesso i piccoli dettagli aggiungono molto di più alla stanza di quanto previsto, e questo è particolarmente vero quando si tratta di utilizzare i tappeti nell’arredamento della tua casa.

Si crede spesso che debbano intonarsi perfettamente all’arredo ed alle pareti, che non debbano essere troppo ampi, o che debbano trovarsi in punti specifici della casa. Al contrario generano ottimi equilibri ed assonanze se utilizzati a contrast, a seconda dei materiali presenti nel contesto. Con pavimenti scuri, per esempio, è preferibile utilizzare colori chiari, soprattutto in ambenti aperti come openspace, che vanno a segnare una vera e propria area, uno spazio intimo ed una funzione precisa. L’idea potrebbe essere definire una funzione, come ad esempio la lettura o la conversazione segnando, senza muri o arredi, uno spazio all’interno di uno più ampio.

Aggiungono personalità e colore ad un ambiente e contribuiscono allo stile generale di tutta la casa.

Mi spiego meglio: sia che tu abbia bisogno di abbellire il tuo living o di decorare una casa in cui hai appena traslocato, i tappeti possono dare il tono giusto ad ogni spazio e legare insieme un tema di decorazione.

Visioni, di Patricia Urquiola

Non pensate che i tappeti possano essere utilizzati solamente in ambienti ampi. Mantenendo un tono simile a quello del pavimento si possono bilanciare elementi di design all’interno di spazi piccoli, soprattutto se si sta cercando di combinare mobili esistenti con nuovi.

Come in ogni elemento che si inserisce in un appartamento, occorre fare attenzione a bilanciare ogni parte, senza che nessuna sia in contrasto stridente con altre. Analisi e progetto sono in questo caso fondamentali.

Ecco perché il mio suggerimento è quello di  aggiungere un tappeto per zona, fino a delineare quella precisa composizione estetica che ti farà esclamare “Wow!”

 

Condividi su pinterest
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Ciao sono Giulia, architetto d'interni con la passione per l'arte contemporanea.

Mi occupo di interni residenziali, e credo molto nel concetto di architettura sartoriale, per abitazioni su misura per ogni persona. La mia passione per l’arte ha fatto nascere arthome, che include l’arte nelle dimore ed è fonte di ispirazione quotidiana.

Newsletter

Rimani sempre aggiornato sulle novità

Questo sito web utilizza cookies tecnici e di terze parti, anche di analisi statistica, al fine di migliorare l’esperienza di navigazione e le funzionalità. I cookie di analisi possono essere trattati per fini non tecnici dalle terze parti. Per avere maggiori informazioni e negare il consenso ai cookies clicca qui