La casa di Cecilia Bonstrom arte e design a Parigi

 In Home Tour

Vi è mai capitato di essere colpiti dagli interni di una casa e desiderarla più di ogni altra cosa?

Sicuramente avete provato a riprodurne i dettagli nella vostra, cercando le similitudini tra quella poltrona  così speciale che avete scorto, e la vostra appena acquistata. Quando si ripensa alla propria casa è sempre bello, dovremo reinventarla più spesso, per adattarle alle nostre esigenze, che cambiano con la vita.

Tavolo  di Christian Liaigre.  The Thinker di Jean-Michel Basquiat e  Prenzlaudi Adam McEwen

Ci troviamo nel V arrondissement di Parigi …. in una delle residenze del Barone Haussman del 19° secolo

 

 

Gilier e CECILIA BONSTROM sono rispettivamente fondatore e direttrice creativa dell’etichetta di moda parigina Zadig & Voltaire. Dotati di eccellente gusto, di amore per l’arte ed i dettagli, ma anche di un occhio critico, sono stati capaci di cogliere la storicità del luogo, adattandola ad un gusto contemporaneo, un po’ rock ma molto sofisticato.

Pezzi d’arte e design notevoli  si ritrovano in ogni stanza dietro ogni angolo o lungo il corridoio della casa.

 

 

 

 

Jean Miquel Basquiat

Sedia Clam in pelle di pecora di Philip Arctander per Nordisk Stål & Møbel.

 

Dipinto di Christopher Wool

Divisa da una vetrata trasparente con profili neri, la cucina è affollata da  lampade a sospensione Flos disegnate da  Aim di Ronan & Erwan Bouroullec.

 

Untitled di Franz West in acciaio e cartapesta

Tutto è al posto giusto, e nulla è lasciato al caso, in composizioni che riportano alla quiete, merito anche della luce che entra dalle infinite finestre.

Adam McEwen

Steven Parrino e lampada Ronan & Erwan Bouroullec

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

E se l’ingresso ci lascia una prima opinione su chi abita la casa, beh, questo è un’ottimo Benvenuto!

 

Rame galvanizzato di Rudolph Stingelsedia Standard di Jean Prouvé.

Nel bagno una vasca bianca rivestita in marmo Calacatta (di Carrara) è circondata da artistiche vetrate colorate.

L’arte si fonde agli ambienti, trasformandoli in spazi dinamic, pieni di vita. La stessa Cecilia in un’intervista ha dichiarato

 

 

“Dico sempre che possiamo vivere senza arte, ma con l’arte la vita prende un’altra dimensione. Ci sono opere d’arte ovunque, a casa: nei bagni, nelle stanze dei bambini, a volte anche solo sul pavimento. E anche nello Studio in cui creo le collezioni. L’idea è di ammirare le cose belle, di vivere con loro. Non è solo decorazione. I miei pezzi preferiti sono i pezzi neri o dorati di Rudolf Stingel, i dipinti poetici di David Ostrowski e, naturalmente, Christopher Wool.

Come darle torto?!

 

Recommended Posts

Start typing and press Enter to search

Bauhaus