Niente più cucine (tutte) bianche

 In Design, Trends

Amanti del total white non spaventatevi, ma credo davvero di aver lasciato alle spalle questo candore!
Non sto dicendo che eliminerò il bianco dalle mie cucine, ma di certo che non sarà l’unico colore (non -colore) che userò. In realtà ho pensato esclusivamente a lui negli ultimi 6 anni, la mie era una vera ossessione dalla quale ne sono uscita senza paura!
In che modo? Smorzando! Ti spiego meglio
Accostando con parsimonia materiali, arredi e tinte in contrasto
si ottengono ottimi risultati, come ad esempio un bel marmo, dell’acciaio, o pietre colorate per il top. Alternativa può essere quella di optare per una base senza pensili, soluzione molto gradevole soprattutto quando si hanno open-space affiancati da divani e sala tv.

 

 

Funzionano come degli accenti, spiccando dal resto, catturando l’attenzione di chi guarda: è un’eleganza sottile, che non passa mai di moda. Ricorda che la cucina è soprattutto un luogo di preparazione di cibi, perciò meglio evitare disordine con un numero eccessivo di colori o materiali.

 

Abbinandolo al legno

I materiali naturali in tinta legno sono ottimi alleati del bianco, soprattutto se hai una base chiara.
Anche se devo confessarti che la combinazione bicolore non è tra le mie preferite, nel mondo del design moderno sta davvero prendendo piede, sostituendo una tinta unica per le basi ed i pensili. Sono molte le aziende che lo stanno promuovendo, ed i designer che creano combinazioni frizzanti ed abbinamenti versatili, per risultati davvero sorprendenti! Il bianco è solitamente è utilizzato per la parte superiore in modo da non appesantire lo spazio e dare una sorta di sfumatura verso l’alto, integrando i pensili alla muratura chiara.

 

 

Accogliendo l’arte.

Poteva mancare nella mia lista? Spesso la cucina viene trascurata quando si parla di quadri, immagini o fotografie, ma sono fondamentali per l’uomo poiché stimolano la creatività. Vedrai che sentirai la cucina più tua, più bella!

 

 

Osando, con il colore

Dimenticati ogni schema già visto, ogni bianco: ricorda che il 2019 è l’anno dei ritorni. Al passato, agli anni ’80 ed alle tinte. Non dovrai andare per forza su toni troppo accesi (anche se molti creano ambienti fantastici), sarà necessaria una sola tinta pastello che esalterà l’angolo migliore della tua casa!
Perché ricorda, che la parola d’ordine è sempre personalizzazione!

 

 

 

Articoli correlati

Start typing and press Enter to search