I tappeti nel 2019. Un must have!

 In Design

Diciamolo, il legno è diventato il materiale preferito dalla maggior parte di noi, e negli ultimi anni ha visto come conseguenza una drastica riduzione dei tappeti.

Fortunatamente (per me, che ne sono un’amante) il 2018, ma soprattutto il 2019, vede il ritorno di questi manti in lana, acrilico e cotone sui pavimenti delle nostre case.  Attenzione però, perché la regola è “meno persiani” e “più personalizzati”!

 

Sono infatti molti i designer, soprattutto americani, che disegnano i loro pezzi, prima la grandiosa Kelly Wearstler, poi Garth Robert, Cristina Celestino, Faye Toogood, Patricia Urquiola e tanti altri.

Ma non solo, di recente anche Farrow and Balls, azienda leader nelle coloriture d’eccellenza, ha messo in commercio i suoi, con l’intento di abbinarli ad ogni tinta più aggraziata.

Spesso i piccoli dettagli aggiungono molto di più alla stanza di quanto previsto, e questo è particolarmente vero quando si tratta di utilizzare i tappeti nell’arredamento della tua casa.

 

Aggiungono personalità e colore ad un ambiente e contribuiscono allo stile generale di tutta la casa.

Mi spiego meglio: sia che tu abbia bisogno di abbellire il tuo living o di decorare una casa in cui hai appena traslocato, i tappeti possono dare il tono giusto ad ogni spazio e legare insieme un tema di decorazione.

 

 

 

 

A volte può essere difficile cercare di bilanciare elementi di design all’interno di uno spazio relativamente piccolo come la casa, soprattutto se si sta cercando di combinare mobili esistenti con nuovi.

Ecco perché il mio suggerimento è quello di  aggiungere un tappeto per zona, fino a delineare quella precisa composizione estetica che ti farà esclamare “Wow!”

Articoli correlati

Start typing and press Enter to search