Come decorare il balcone e il terrazzo di casa

 In Design, Top 10

Arrivano le belle giornate, e uscire all’aria aperta, soprattutto in questi giorni, non è sempre possibile. Gli spazi esterni della casa, come balconi o terrazzi, sono le nostre ancore di salvezza, le isole felici che ci portano lontano dalla quotidianità permettendoci di chiudere gli occhi e sognare le onde del mare.

Ma quali sono le accortezze che possiamo avere nel sistemare queste aree esterne? Vediamo insieme le principali.

 

1 Dividere in zone

Il primo passo da fare prima di progettare questo luogo fresco è pensare all’uso prevalente che ne fa. Per chi ha uno spazio grande è possibile scegliere con più facilità le funzioni da ospitare, divise per aree, ma è possibile farlo anche in situazioni meno confortevoli. Le zone che si scelgono con più frequenza sono principalmente quattro:

  • quella relax
  • l’area per la consumazione dei cibi
  • il solarium
  • l’ala verde

Non preoccupatevi se lo spazio a disposizione è poco, perché anche in due o tre metri si possono raccoglliere diversi oggetti che renderanno unico ogni centimetro, esteticamente gradevole ma anche funzionale. Se la superficie è davvero ridotta potete rinunciare ad un’area, oppure raccoglierne due in un posto solo.

 

2 Rifinire le superfici

La sensazione del legno sotto i piedi è meravigliosa, mi ricorda la seta, regala calore e trasmette un senso di pulizia, soprattutto negli spazi esterni. Ma parlando di rivestimenti non mi riferisco solo al lastrico; si può lavorare sulle superfici verticali, installando, ad esempio, un canniccio sulla ringhiera per garantire privacy, oppure una pannellatura  in ceramica per decorare la parete verticale. Trattate questa zona come se fosse parte integrante della casa, ricordandovi l’attenzione e la cura che avete avuto per ogni stanza arredata.

Ogni materiale, in sincronia con gli altri, sarà in grado di regalarvi un’oasi urbana privata, il vostro spazio di contatto con l’esterno, in grado di farvi respirare nei momenti in cui uscire non si potrà.

 

3 Materiali per l’esterno

Sia che si tratti di sedie, di tavoli, portavasi o federe per cuscini, scegliere il materiale giusto, soprattutto se di qualità, darà un valore in più al balcone. Parlo di rattan, di fibre naturali, di acciaio EMU, alluminio Fast, teak, resina, polyrattan e tessuti tecnici antimacchia. Tutti elementi con caratteristiche tecniche eccezionali, resistenti ad agenti atmosferici e di lunga durata.

Saranno le parti che renderanno il vostro angolo speciale, ricercato e, se volete, anche chic!

 

4 Un tavolo

Se casa è sinonimo di comfort, quale elemento d’arredo lo identifica più di un tavolo con due sedie? Ci sono soluzioni compatte, con piani a semicerchio o pieghevoli, in grado di offrire lo spazio minimo necessario per due coperti.

Potrete utilizzarlo per giocare a carte, leggere un libro, o decorarlo secondo il vostro stile. Attorno ad esso potrete accogliere le altre funzioni purché siano studiate sulle vostre necessità.

 

5 Profumo di verde

Se avete il pollice verde approfittate del vostro balcone per selezionare piante, fiori e frutti preferiti.

Potrete decorare le ringhiere con dei vasi appesi, oppure scegliere una parete dedicata attrezzata per sospendere piccole piante, purché ognuna di queste soluzioni non vi impedisca di usare lo spazio nel migliore dei modi. Attenzione ai vasi a pavimento, che è giusto avere, ma senza invadere un’area troppo grande; solitamente un 20% può essere sufficiente.

Di pareti verticali carine se ne vedono molte su pinterest, rivestite in resistente legno o da strutture metalliche adornate da luci decorative. Si abbinano bene ai divani homemade, realizzati in pallet e rivestiti da morbidi tessili, oppure a cuscinoni posati a terra, in posizione apparentemente casuale.

 

6 Un salotto esterno

Nella maggior parte delle case il balcone è lasciato in disparte, come ultimo in ordine di progettazione. Trattarlo come una stanza è sempre la scelta migliore, poiché è l’unico scorcio che vi regalerà la vista del cielo.

Inserite tocchi personali, propri della vostra personalità, come accenti di colore, tessuti ricercati per i rivestimenti dei cuscini, oppure oggetti decorativi.

Un salottino con un piccolo divanetto e un tavolino vi invoglierà a trascorrere più tempo all’esterno, soprattutto se attrezzato con accessori che richiamano il vostro stile. Lampade per esterno, vassoi, portaoggetti, mobili da esterno e qualsiasi altra cosa vi ricordi il calore della casa, sarà bene accetto.

 

7 Aperitivo con gli amici

Chi di voi non ama trascorrere del tempo prezioso con gli amici sul balcone o terrazzo del proprio appartamento?

Se avete molto spazio attrezzatelo con ampie sedute basterà un piano d’appoggio, un cuscino e un bel cocktail.

 

8 Fondere l’esterno all’interno.

Rendete l’area esterna la prosecuzione della vostra casa, come una mensola in aggetto. Sarà più facile farlo se avete serramenti scorrevoli, ma un’anta a battente non ve lo impedirà comunque.

Richiamate lo stile interno, riproponendo un tessile, ad esempio, o aggiungendo un tappeto da esterno, un oggetto domestico come un vaso colorato, ma soprattutto scaldantelo come se fosse parte integrante della casa.

 

Non vi resta che iniziare, cosa aspettate?

Recommended Posts

Start typing and press Enter to search

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetto" permetti il loro utilizzo. Leggi la Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi